Bilancio 2018, l’associazione chiude in positivo

Venerdì 12 aprile, presso la sede di Pallium si è svolta l’assemblea dei soci per la presentazione del bilancio dell’anno 2018 che, come ha ribadito anche il presidente Graziano Piccardi, si  è chiuso positivamente.

“Abbiamo rispettato quelle che erano le previsioni fatte l’anno scorso e ci siamo contenuti sia nelle entrate che nelle spese – ha specificato Piccardi –  c’è stato da aggiustare qualcosa ma l’associazione sta viaggiano nei binari della sensibilità e correttezza che si addice a una associazione come la nostra, di volontari, piccola ma significativa“.

Durante l’assemblea il dott. Matteo Lari oltre a presentare il rendiconto dell’Associazione per l’anno 2018 ha illustrato il bilancio previsionale per il 2019, bilancio predisposto secondo le normative che sono previste per le associazioni, ovvero basato sempre sul ‘principio di cassa’. “Ciò significa che è un rendiconto basato sulle entrate e sulle uscite, – ha spiegato Matteo Lari – come risaputo le associazioni non possono chiudere il bilancio con valori negativi in quanto devono utilizzare tutte le proprie entrate per le loro attività. Non si prevede la chiusura di un rendiconto con valore negativo”.

Il dott. Lari ha poi illustrato in dettaglio le Tabelle delle entrate e delle uscite relative al 2018 che confermano le conclusioni positive, “e questo grazie alle ricevute per le prestazioni dei dottori, alle erogazioni liberali, che rappresentano la maggior parte delle entrate per l’associazione, e anche agli eventi organizzati da Pallium (come quelli pasquali, natalizi e la lotteria) che, fortunatamente, continuano a riscuotere un certo successo”, spiega meglio Lari.

Per quello che riguarda le uscite Lari specifica che “sono tutti i costi necessari affinché Pallium funzioni sempre in modo ottimale, ovvero i pagamenti ai medici che collaborano con l’associazione, poi naturalmente ci sono le utenze, le imposte e le spese varie che sono inevitabili”.

Purtroppo, va detto che i tempi per le associazioni non sono dei migliori; confrontando i dati con il 2017 è possibile notare che, oltre ad alcuni costi che sono evidentemente aumentati (come le prestazioni mediche e professionali, ad esempio), le erogazioni liberali nel 2018 hanno subito un decremento. Gli eventi fortunatamente vanno molto bene.

Nonostante questo, presentando lo Stato patrimoniale dell’Associazione, il dott. Lari ha concluso che fortunatamente “l’associazione è sempre in salute, abbiamo mantenuto una disponibilità liquida notevole, il 2018 si è chiuso in positivo e possiamo proseguire con i nostri progetti portando avanti l’assistenza ai pazienti”.

Infine, il bilancio 2018 e il previsionale 2019 sono stati approvati per alzata di mano da tutti i soci presenti all’assemblea.

Il presidente Graziano Piccardi, soddisfatto dei risultati, ha aggiunto che l’associazione ha intenzione di migliorare alcuni aspetti come, ad esempio, la visibilità e ha ribadito che “l’invito è di continuare con la stessa voglia, la stessa disponibilità, il volontariato, punto forza di Pallium, è importante e ringrazio queste persone per il grande appoggio che continuano ad apportare. Chiediamo impegno ma è una grande soddisfazione il fatto che con questa nostra impresa, alla fine, stiamo andando bene.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *